a

Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit lorem quis bibendum elit.

+01145928421 appetito@mikado-themes.com
Search

La farina di grano duro Perciasacchi, da un punto di vista nutrizionale presenta caratteristiche proprie dei Grani antichi. Glutine di qualità diversa, che risulta meno tossico per l’organismo umano, così da poterne ipotizzare l’inserimento nel regime alimentare degli individui che soffrono di Gluten sensitivity.

La Timilia è un grano studiato di recente, che secondo le ricerche aiuterebbe a prevenire la sindrome dell'intestino irritabile, prevenendo il diffondersi di allergie e intolleranze e potenziando le difese immunitarie. Inoltre presenta un alto valore proteico e ha un basso indice di glutine.

L'orzo ha proprietà rimineralizzanti, contiene, infatti, una discreta quantità di fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, silicio e calcio. Ha proprietà antinfiammatorie, in particolare a carico della vescica e dell’intestino. Essendo piuttosto ricco di fibre, aiuta a regolarizzare la funzionalità intestinale.

Il miglio è composto prevalentemente da carboidrati e ha una discreta quota di proteine. La sua componente proteinica è maggiore rispetto a quella di altri cereali ed è più facilmente assorbibile dall’organismo. È ricco di sali minerali, tra cui fosforo, magnesio, ferro e potassio.

Il farro integrale conserva intatta la “pellicola” che avvolge il chicco. Questa rappresenta un veicolo prezioso di fibra alimentare e sostanze minerali che altrimenti andrebbero perse con il processo di perlatura. Ha inoltre la naturale capacità di imbibirsi dell’acqua di cottura, saziando senza appesantire lo stomaco.

Impiegata anche nella alimentazione degli astronauti, la quinoa ha un alto contenuto di amido, ha caratteristiche nutrizionali a dir poco eccellenti: ecco perché è definita "super alimento". Indicata per chi è intollerante al glutine, è ottima anche per chi vuole controllare il proprio peso.

L 'Amaranto è un cibo antichissimo, era fondamentale nella dieta delle antiche popolazioni precolombiane che popolavano l'America latina. Per gli Aztechi l'amaranto era il grano misterioso o anche il grano degli Dei in considerazione delle eccezionali qualità nutrizionali ed energetiche.